esagrammi 9>42 e 64>47

Uno spazio per confrontarci con la community sul senso dei nostri responsi
Regole del forum
Scrivi in questo forum per confrontarti con la community sul senso dei tuoi responsi.
ATTENZIONE: questo forum non è un'area esperti dove chiedere interpretazioni. Non devi essere un esperto per poter aiutare gli altri!

Quando sottoponi un tuo responso, ricordati:
- di non delegare la tua vita agli altri;
- di impegnarti a trovare il tuo significato;
- di rivolgerti sempre all'intera community;
- di contestualizzare i contributi degli altri e di prenderli per quello che sono;
- di fornire un feedback a posteriori, se possibile.

Quando aiuti qualcun altro con il suo responso, ricordati:
- di rispettare sia il consultante che gli altri utenti evitando affermazioni categoriche e direttive;
- di argomentare quello che scrivi e ricondurlo sempre alla tua personale sensibilità;
- di evitare: profili psicologici, supposizioni, domande indiscrete, giudizi e ogni altra forma di ingerenza.

Inoltre, non pubblicare dati personali tuoi né di altri.

LEGGI CON ATTENZIONE: Regolamento di questo forum · Regolamento generale · Manifesto
Rispondi
DetoMido
Messaggi: 3
http://meble-kuchenne.info.pl
Iscritto il: 28 lug 2021, 13:33
Località: Milano

esagrammi 9>42 e 64>47

Messaggio da DetoMido »

Carissimi,
torno a scrivervi perchè faccio ancora fatica a interpretare l'Oracolo quando si tratta di me. Sto affrontando giorni difficili. Non mangio, non dormo, piango... Si è conclusa da poco quella che per me era la relazione definitiva della mia vita. è importante dire che la scelta non è stata mia; ho subito la chiusura. è una settimana che sto fisicamente male e mi viene spontaneo cercare una risposta nell'I Ching.

in questa settimana ho sentito il bisogno di fare due consultazioni a distanza di alcuni giorni.

1. La prima consultazione riguardava esclusivamente me e ho chiesto come fare per superare questa situazione sentimentale. Il primo risultato è stato l'esagramma 9 (la forza dominatrice del piccolo) con due nove al secondo e terzo posto che mi porta all'esagramma 42 (l'Accrescimento).

Questo mi sembra un risultato semplice da interpretare. Io voglio andare avanti e avanti posso andare solo con la dolcezza e non con la forza ma, guardando le linee mutevoli, probabilmente il tempo si è compiuto e forzarlo porta dolore. Credo dunque che l'Oracolo mi stia dicendo di accettare la situazione con armonia e serenità. Solo così posso arrivare all'Accrescimento, andando oltre.

Ma io non sono stoico e faccio fatica ad accettare questa situazione e questo responso (anche se so che ci posso fare poco!) e per questo, questa mattina ho proceduto nuovamente a confrontarmi con l'Oracolo.

2. La seconda consultazione riguarda invece la coppia e ho chiesto "come si evolverà la relazione tra me e F." Qui ho ottenuto l'esagramma 64 (prima del compimento) con mutazione della quinta e sesta linea che mi portano al 47 (l'Assillo). l'Oracolo ha capito in effetti il momento difficile che sto vivendo tanto che mi conferma che si tratta di "ricondurre il mondo dallo scompiglio all'ordine". Essendo però poco oggettivo, trattandosi di me, mi chiedo come interpretare il commento quando dice "Eppure è un compito che promette riuscita". Questo mi confonde soprattutto se leggo le linee mutevoli. la quinta mi dice "La perseveranza reca salute" con il suo relativo commento (La vittoria è conquistata. La forza della perseveranza non è stata sconfitta). la sesta invece mi dice nel commento "si sta assieme in piena fiducia e si passa il tempo dell'attesa in lieti convivi con la propria gente". Questo, da una parte mi fa pensare, nel soggettivismo di quella che è la mia speranza, che c'è possibilità di riavvicinamento. Il risultante, esagramma 47, mi porta invece come commento "questa fermezza è più forte del destino. Chi si lascia spezzare interiormente dall'esaurimento non ottiene infatti alcun successo".

Ora, se siamo qui è perché come minimo sappiamo due requisiti minimi del concetto interpretativo dell'Iching, la ciclicità e il concetto di uomo saggio/nobile. Cercando mi mettere pace nel mio cuore e nella mia anima (la confusione che c'è di certo non facilita) ho letto che per poter andare avanti devo comportarmi da uomo nobile che prevede il pericolo e se ne previene attuando con tutti gli attributi che a lui si riconoscono. Così facendo posso tornare ad avere l'armonia necessaria per andare avanti e raggiungere i miei obiettivi.

Partendo dal presupposto che il mio obiettivo è recuperare questo rapporto (costi quel che costi con tutto il tempo che ci sarà bisogno), è giusta la mia interpretazione o sono stato troppo soggettivo nel leggere i responsi e mi son perso qualcosa?! Vi prego, se potete confermate la mia interpretazione. Se invece pensate che abbia sbagliato qualcosa, siate crudi e diretti; giuro che vi odierò solo un pochino ma temporaneamente. :)
Lebateleur
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 set 2021, 23:55

Re: esagrammi 9>42 e 64>47

Messaggio da Lebateleur »

Carissimo DetoMido,

leggo solo ora questo tuo post che mi ha colpito molto perchè mi ha riportato a più di qualche anno fà allorquando vissi pure io un'esperienza analoga (all'epoca la definì pure io "la relazione definitiva"), che mi procurò dolore e pianto per molto tempo. Non so adesso se nel frattempo in questi giorni tu abbia vissuto delle evoluzioni ma mi permetto in primis di porgerti un'affettuosa - e virtuale - "pacca sulle spalle" per dirti che ti sono vicino e ti capisco. Anche io ricordo di aver sperimentato momenti di profondo cedimento e cercavo da tutte le parti conforto e sostegno, anche nell'Yijing..e ricordo pure che chiesi aiuto qui nel forum dove ho trovato "anime solidali" (hex8/13) che mi hanno dato indicazioni preziose per chiarire i responsi del Libro.

Vorrei quindi poter fare qualcosa per te alla stessa maniera tentando di "restituire il favore" (per citare un film.. ;) )

Nella prima consultazione hai posto la domanda: "come fare per superare questa situazione sentimentale". Ho inteso questa domanda come una tua richiesta di consiglio al Libro su come superare questa esperienza e andare avanti con la tua vita.

Il responso è stato: 9,2/3,42 La "La Forza domatrice del piccolo" che muta in "Accrescimento"

A mio modesto parere il Libro ti restituisce l'opportuno consiglio in risposta alla velata propensione istintiva carica di emotività, che a me sembra insita nella domanda da te posta, il voler cioè con un "colpo di spugna" quasi cancellare la dolorosa esperienza e "andare avanti. Non c'è molto da "fare" - intendendo con "fare" l'azione eclatante e risolutiva - quanto piuttosto accogliere la realtà dell'esperienza in tutti i suoi aspetti (mitezza e accondiscendenza fuori, fermezza e forza interiore). Questo "induce a ritornare" a se stessi (9.2), a ricentrarsi, magari a "leccarsi le ferite" prendendosi cura di se lasciando quindi che il tempo faccia il suo "lavoro curativo". Nel 9.3 il Libro ti mette in guardia dal non lasciare, difronte ad un evento forse inaspettato, che "testa e cuore" continuino a litigare tra emozioni improduttive e pensieri inutili -per quanto comprensibili- e cercare invece di armonizzarli nel comune fine di ritrovare il proprio equilibrio. In tal senso l'esagramma di mutazione ci può venire ulteriormente in aiuto. Un'amica di questo forum ormai scomparsa ci ricorda che l'Accrescimento (h42) è simile al momento del parto. Dopo questo evento traumatico alla partoriente è richiesto un momento di tranquillità e di "recupero". E questo recupero può avvenire solo se il "superiore" cede x Accrescere "l'inferiore" cioè se il nobile si distrae da se stesso e si rivolge all'altro da se.

Nella seconda consultazione tu chiedi: "come si evolverà la relazione tra me e F."

Il responso è stato 64,5/6,47. Il primo esagramma H64 "Prima del Compimento", mi piace rapportarlo all'immagine di una cucina dopo che abbiamo cucinato. Nel momento precedente ci siamo diverti a cucinare, ad usare pentole, fornelli, coltelli. Abbiamo tagliato, pulito e mescolato i cibi e magari l'abbiamo fatto in compagnia. E magari ancora, la nostra compagnia ci ha dato una mano a cucinare, proponendoci delle ricette che non conoscevamo, ci ha fatto assaggiare cibi sconosciuti. E magari tra una tagliata e una mescolata ci è scappato pure lo schizzo di pomodoro sulla mattonella o il bicchiere involontariamente caduto a terra frantumato in mille pezzi. Abbiamo insomma "vissuto" la cucina in tutte le sue "sfumature" possibili ma inevitabilmente l'abbiamo anche "incasinata". Nel H64 è il momento di fare il punto della situazione e cominciare a riordinare. E riordinare significa mettere le pentole, i piatti, i bicchieri al proprio posto, dopo averli ovviamente lavati restituendo soprattutto le eventuali ciotole dei nostri ospiti ai legittimi proprietari. Se in questo processo di riordino della cucina si è precisi e "onesti" (64.5), si è messo "ogni cosa a suo posto perchè ogni posto ha una sua cosa", si può ben affermare che la cucina è pronta per un nuovo ciclo e si può anche festeggiare. Attenzione però che: (64.6) troppo vino va alla testa e non è detto che gli ospiti nuovi siano gli stessi di prima. A buon intenditor poche parole. Nel H47 il Libro pone attenzione sul fatto che la situazione è delicata e può essere una vera e propria "prova" da affrontare dove non servono le parole, non serve il "pensare in eccesso" - pena l'esaurimento - ma solo i fatti.

Spero possa esserti utile. :)
Rispondi