Rapporto teso con un famigliare

Uno spazio per confrontarci con la community sul senso dei nostri responsi
Regole del forum
Scrivi in questo forum per confrontarti con la community sul senso dei tuoi responsi.
ATTENZIONE: questo forum non è un'area esperti dove chiedere interpretazioni. Non devi essere un esperto per poter aiutare gli altri!

Quando sottoponi un tuo responso, ricordati:
- di non delegare la tua vita agli altri;
- di impegnarti a trovare il tuo significato;
- di rivolgerti sempre all'intera community;
- di contestualizzare i contributi degli altri e di prenderli per quello che sono;
- di fornire un feedback a posteriori, se possibile.

Quando aiuti qualcun altro con il suo responso, ricordati:
- di rispettare sia il consultante che gli altri utenti evitando affermazioni categoriche e direttive;
- di argomentare quello che scrivi e ricondurlo sempre alla tua personale sensibilità;
- di evitare: profili psicologici, supposizioni, domande indiscrete, giudizi e ogni altra forma di ingerenza.

Inoltre, non pubblicare dati personali tuoi né di altri.

LEGGI CON ATTENZIONE: Regolamento di questo forum · Regolamento generale · Manifesto
Messaggi: 24
Iscritto il: 29 ago 2017, 14:31

Rapporto teso con un famigliare

Messaggioda ulisse » 12 nov 2018, 22:17

Buonasera a tutti! Spero che possiate aiutarmi ad interpretare un lancio che mi confonde un po'.
Ho un rapporto teso con un parente che mette a prova la mia pazienza per via della sua incostanza, nel senso che ci sono dei periodi in cui ci sentiamo con una certa regolarità e altri invece si assenta e non da notizie di sè per settimane, se non mesi interi. Sapendo che ha molti impegni e problemi con la sua compagna non lo importuno, ma essendo ormai trascorso molto tempo dall'ultima chiacchierata comincio a stare in pensiero. Pensavo di dargli un colpo di telefono, d'altro canto mi secca essere sempre io a informarmi sul suo stato di salute, quindi ho chiesto a Jing se non sia meglio aspettare che si ricordi lui per una volta della sua famiglia e prenda l'iniziativa.
Responso: 56.3 che muta in 35.
La situazione qui descritta calza a pennello in maniera impressionante (uso la versione di Wilhelm), infatti qui viene descritto un viaggiatore che s'immischia in faccende che non lo rivolgono e perde la costanza del suo giovane servitore. Questo mio parente è appunto sempre in viaggio per via di lavoro e ultimamente si è lasciato coinvolgere in problemi non causati da lui che ora tenta di risolvere, mentre il "giovane servitore" sono chiaramente io.

Ma come interpretare il mutamento, cioè il 35? Che avverrà un "progresso" nel nostro rapporto senza bisogno della mia iniziativa?

Vi ringrazio in anticipo per la vostra delucidazione.

Site Admin
Avatar utente
Messaggi: 530
Iscritto il: 07 set 2012, 20:51
Località: Torino

Re: Rapporto teso con un famigliare

Messaggioda Valter Vico » 14 nov 2018, 16:56

Forse considerando l'esagramma di mutamento come esagramma di prospettiva, ovvero con l'angolazione da cui tu guardi la situazione, si riesce ad intenderlo meglio. In effetti tu vorresti essere ricevuto con tutti gli onori, ma lui non sembra particolarmente interessato a "socializzare". Presumibilmente si farà vivo quando avrà bisogno di qualcosa ed allora potrà affidarti qualche incarico di "prestigio".
Valter Vico
valter.vico@gmail.com
http://wiching.wordpress.com/
Consultazioni dell’I Ching su appuntamento o via mail
Corsi di I Ching e Numerologia Orientale

Immagine

Messaggi: 24
Iscritto il: 29 ago 2017, 14:31

Re: Rapporto teso con un famigliare

Messaggioda ulisse » 14 nov 2018, 17:16

Grazie Valter! Quando si fa sentire dopo lunghi periodi di silenzio ha sempre rimorsi di coscenza e non chiede mai favori, quindi non sono sicuro se questo sia il mio angolo di prospettiva, ma ti sono grato ugualmente per la tua interpretazione.

Torna a Le nostre consultazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti