Business

Uno spazio per confrontarci con la community sul senso dei nostri responsi
Regole del forum
Scrivi in questo forum per confrontarti con la community sul senso dei tuoi responsi.
ATTENZIONE: questo forum non è un'area esperti dove chiedere interpretazioni. Non devi essere un esperto per poter aiutare gli altri!

Quando sottoponi un tuo responso, ricordati:
- di non delegare la tua vita agli altri;
- di impegnarti a trovare il tuo significato;
- di rivolgerti sempre all'intera community;
- di contestualizzare i contributi degli altri e di prenderli per quello che sono;
- di fornire un feedback a posteriori, se possibile.

Quando aiuti qualcun altro con il suo responso, ricordati:
- di rispettare sia il consultante che gli altri utenti evitando affermazioni categoriche e direttive;
- di argomentare quello che scrivi e ricondurlo sempre alla tua personale sensibilità;
- di evitare: profili psicologici, supposizioni, domande indiscrete, giudizi e ogni altra forma di ingerenza.

Inoltre, non pubblicare dati personali tuoi né di altri.

LEGGI CON ATTENZIONE: Regolamento di questo forum · Regolamento generale · Manifesto
Messaggi: 35
Iscritto il: 29 ago 2017, 14:31

Business

Messaggioda ulisse » 01 ott 2019, 01:06

Ciao! Rieccomi con uno dei miei soliti dubbi. Recentemente un amico mi ha chiesto se voglio diventare suo socio d'affari, il che da una parte mi ha fatto piacere, dall'altra però dubito che possa funzionare perchè a) in passato abbiamo già avuto frequenti diverbi anche in relazione al nostro atteggiamento dal punto di vista professionale; b) sono abituato a lavorare da solo.
Quindi ho chiesto a I Jing se una collaborazione sia consigliabile e come responso mi ha dato 9.2.4.5 > 30

Cominciamo con la seconda linea. Secondo la versione di Wilhelm:

Si lascia indurre a ritornare. Salute!

Nel commento si parla di una via impedita che induce a ritirarsi, quindi istintivamente direi che affari in comune siano un progetto poco promettente, tuttavia non sono sicuro se la linea non descriva una situazione passata, nel senso che io e questo amico abbiamo già lavorato insieme mesi fa, ma per poco, perchè per diversi motivi avevo deciso di "tornare sul mio sentiero", cioè di dedicarmi al mio campo di affari in proprio.

Quarta linea:

Se sei verace svanisce sangue e cede angoscia. Nessuna macchia.

Cioè: patti chiari, amicizia lunga?

Quinta linea:

Se sei congiunto in fede e sincerità, sei ricco nel tuo prossimo.

Ecco, questa mi sembra positiva per quanto riguarda un legame professionale, soprattutto se si prende in considerazione la quarta linea.

Voi cosa ne pensate? Il mutamento - il fuoco - mi lascia un po' perplesso, soprattutto se considero le linee bersaglio :?:

Grazie per la vostra attenzione!

Ulisse

Avatar utente
Messaggi: 255
Iscritto il: 23 ott 2012, 18:47

Re: Business

Messaggioda fgalassi » 12 ott 2019, 01:23

Ti rispondo anche se sono passati diversi giorni.
- dal mio p.d.v. è sempre fruttuoso, anche come esercizio di analisi e confronto -

---

La sentenza dell’esagramma, descrive la situazione così come è, in cui ti trovi:

riporto il testo:

《小畜》:亨。密云不雨,自我西郊

...e parto dai caratteri finali, 我西郊 per i quali propongo la traduzione seguente: nostro / ovest / periferi-a |-co

il carattere 西 viene associato all’immagine di un nido, in cui gli uccelli ritornano alla fine del giorno. E’ il luogo (o la dimensione) che ci rappresenta o almeno, che rappresenta il concetto che abbiamo di equilibrio, armonia, ordine personale/professionale.

Il fatto che sia ‘periferico’ sviluppa un senso di proiezione:
interagiamo con una situazione esterna, vista attraverso 密云不雨 - nubi dense senza pioggia.
Queste nubi, rappresentano cause che dovrebbero sviluppare un’azione consequenziale.
Ma quest’azione non si manifesta.

Il dubbio è là, a rappresentare ciò che si accumula senza rilascio.

Posso chiedere, in modo forse elementare, ‘di cosa è fatto, questo dubbio’.

Potrebbe risponderci, sulle prime il nome dell’esagramma, e in particolare la variante presente nel manoscritto Mawangdui: un pascolo piuttosto ridotto in qualità, piuttosto arido.

L’azione che ci è richiesta o quantomeno proposta, è sviluppata nelle linee 2-4-5, che magari, se ti interessa, andremo a ‘leggere’ appena possibile.

Qui mi sembra utile fissare una partenza: potrei smettere di cercare fuori, di cercare un ordine fuori, o di mettere le cose (la fuori) in ordine, e condividere invece (nella collaborazione?) solo ciò che conosco, l’armonia e l’ordine che so che mi rappresentano e che possiedo.

La collaborazione potrebbe diventare allora una giustapposizione di realtà e non un aggiustamento.
Fabio Galassi
narrazioni centrate sulla persona

http://www.processive.wordpress.com

Messaggi: 35
Iscritto il: 29 ago 2017, 14:31

Re: Business

Messaggioda ulisse » 18 ott 2019, 21:40

Grazie Fabio per il tuo prezioso consiglio.
In effetti poi è successa la cosa seguente: io e il mio amico ci siamo incontrati e abbiamo parlato per ore su come potrebbe svilupparsi una collaborazione a livello professionale, chiarito molti punti e cercato di definire concretamente le condizioni necessarie per lavorare insieme in modo corretto, appagante e produttivo. È stato un dialogo veramente soddisfacente per entrambi, adesso vedremo come si svilupperanno le cose :)
Ti auguro una buona serata, alla prossima!

Torna a Le nostre consultazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti