Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Uno spazio per confrontarci con la community sul senso dei nostri responsi
Regole del forum
Scrivi in questo forum per confrontarti con la community sul senso dei tuoi responsi.
ATTENZIONE: questo forum non è un'area esperti dove chiedere interpretazioni. Non devi essere un esperto per poter aiutare gli altri!

Quando sottoponi un tuo responso, ricordati:
- di non delegare la tua vita agli altri;
- di impegnarti a trovare il tuo significato;
- di rivolgerti sempre all'intera community;
- di contestualizzare i contributi degli altri e di prenderli per quello che sono;
- di fornire un feedback a posteriori, se possibile.

Quando aiuti qualcun altro con il suo responso, ricordati:
- di rispettare sia il consultante che gli altri utenti evitando affermazioni categoriche e direttive;
- di argomentare quello che scrivi e ricondurlo sempre alla tua personale sensibilità;
- di evitare: profili psicologici, supposizioni, domande indiscrete, giudizi e ogni altra forma di ingerenza.

Inoltre, non pubblicare dati personali tuoi né di altri.

LEGGI CON ATTENZIONE: Regolamento di questo forum · Regolamento generale · Manifesto
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 lug 2015, 15:37

Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Sils » 03 dic 2018, 00:01

Buonasera,
Vorrei chiedere aiuto nell'interpretazione di un responso: cercherò di essere sintetica per quanto possibile

Ho un compagno da 4 anni e da un anno e mezzo siamo in crisi profonda. I primi due anni sono stati bellissimi e intensi poi il nero più totale. La crisi è dovuta ad una differenza di carattere, al modo di vedere in maniera diversa un rapporto. Lui inguaribile farfallone (a parole spero) sempre a guardare le donne (su siti appositi) e io molto, moltissimo e sempre più gelosa di questa sua passione privata che cominciava a minare anche il mio sentirmi desiderata quando facevamo l'amore (sempre su mia richiesta). Ad un certo punto della relazione non voleva più fare l'amore con me (avevo perso il lavoro da poco e dice che ero diventata pesante), né coinvolgermi nei suoi progetti e io, da ragazzina infantile sono andata a cercare attenzioni da un altro uomo. Fatto sta che lui l'ha scoperto e da li in poi non mi ha mai voluta perdonare. Adesso la situazione è in totale caos: assenza di futuro, lui dice di non amarmi più, che la differenza di età è notevole (15 anni di differenza anche se in alcuni casi il bambinone sembra lui). Non so come sia possibile ma io tengo molto a lui e non vorrei perderlo. Lui, dal canto suo, non si sente felice. Dice di vivere la relazione con me con riservo e di sentirsi oppresso: in effetti non riesco più a contenermi e se vedo che camminando lui guarda un'altra glielo dico senza mezzi termini.

Ho deciso di consultare I Ching per capire che futuro possiamo avere nel disfacimento più totale, perché nonostante tutto io sento di amarlo e i ricordi dei momenti belli insieme non mi abbandonano. Vivo una situazione in cui sento di stare con un uomo che non mi vuole più, ma anche una situazione ambigua perché in alcuni momenti torniamo a ridere come ai vecchi tempi e lui ridiventa gentile e premuroso. In una situazione in cui tutto sembra essere perduto c'è ancora speranza?
Dal lancio è uscito l'Esagramma 25 con alcune linee mobili: 9 al quarto posto e 9 al sesto posto, mutando nella Difficoltà Iniziale.

L'esagramma 25 mi parla di un comportamento sincero, di non mistificare i miei comportamenti per farmi accettare da lui, cosa che facevo all'inizio della nostra relazione rinunciando a me stessa. Di essere sincera e innocente e senza doppi fini (9 al quarto posto). Ora il mio dubbio riguarda la linea del 9 al sesto posto (non è fausto non agire o essere se stessi? o ancora non forzare le cose essendo pressanti nella propria sincerità e voglia di sapere? con questo faccio riferimento a quel comportamento tipico del bambino che fa domande e non si tiene perché non ha paura di veicolare un'immagine di se sbagliata. Sente l'esigenza e agisce il comportamento senza sovrastrutture. Ma in tal modo le due linee mobili mi sembrano dire cose in contrasto ra loro.) e l'esito finale: la difficoltà iniziale. Non riesco a capire se ha risposto alla mia domanda e in che modo e se le linee mobili siano in contrasto tra loro.

Voi che ne pensate?

Messaggi: 8
Iscritto il: 21 lug 2015, 15:37

Re: Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Sils » 03 dic 2018, 12:36

Quello che mi risulta particolare è il mutamento dato da entrambe le linee (la quarta e la sesta) con 9, un mutamento di linea Yang. Devo considerare tutti e due nell'interpretazione del responso?

Messaggi: 124
Iscritto il: 15 ott 2013, 15:34

Re: Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Oregon - Ontario » 04 dic 2018, 10:50

Senza ricorrere subito alla spiegazione del responso, è molto utile osservare la situazione così com'è nuda e cruda.

Da una parte abbiamo lui che è chiaramente stufo e col vizietto di guardare le altre (grande mancanza di rispetto verso te e segno di poco innamoramento).

Un uomo veramente preso e convinto di fare dono di sé ad una donna, alla sua donna intendo, non fa queste cose e a nulla servono le tue scenate che anzi lo indirizzano sempre più verso le sue passioncelle da guardone e lo inaspriscono verso te.
In pratica lo legittimano a dirti che sei pesante e che lo soffochi.
Sinceramente se lui ha questi bisogni, con relative fantasie, non lo puoi cambiare tu, a meno che non cambi lui per sua volontà e non è neppure detto che ci riesca.
Ma guarda anche siti porno? No perché "siti appositi! mi suona tanto "siti porno" e allora, anche se tutti i maschi hanno una sessualità molto fondata sul "vedere", cosa risaputa e da accettare, io non credo che sia comunque sano tollerare la cosa. Mi spiego...Questa sua tendenza, toglie erotismo a voi due nel letto. Infatti scrivi che sei sempre tu a chieder di fare l'amore (orrore!) e che poi lui addirittura non ha più voluto farlo. (di male in peggio!).

Dall'altra ci sei tu affamata di attenzioni al punto da fargli le corna. Quindi hai fatto proprio a lui ciò che temevi facesse a te, quando guardava altre sia online che per strada.
Vedi anche tu che non va così...che rapporto è? Ho capito che soffri e non lo vuoi perdere ma ragazzi, tenersi una relazione simile senza cambiarla, è pazzesco!
Se non riuscite a dialogare in profondità per capire se e dove ci sia margine di recupero e invece lasciate le cose così, è inevitabile andare incontro al disastro.

E ora vengo al lancio...

Intanto il 3 fa da sfondo e indica una situazione caotica dove sta nascendo qualcosa...che non sappiamo bene cosa sia e potrebbe non essere ciò che tu speri e cioè una ripresa rosea e felice del rapporto.
Magari indica una nuova consapevolezza di voi e del legame. Se leggi la sentenza ti dice che non devi fare nulla ma nominare aiutanti. O meglio, non devi fare atti prematuri.

Ma chi sono gli aiutanti? Ti dirò che mi è venuto in mente che un aiuto utile potrebbe venirti da un terapeuta (per te sola o anche di coppia se lui fosse disposto naturalmente), oppure amici fidati e intelligenti che ti aiutino a vedere in modo più sano dentro te stessa oppure sei tu da sola che ti aiuti con le giuste azioni e decisioni.
Ma non rimanere sola nei tuoi pensieri negativi nei quali stai sprofondando e anzi fai come detto nell'immagine e sii tu il nobile che opera districando e ordinando. Analizza te e il rapporto e analizza pure lui e metti ogni cosa bene al suo posto.
Rileggi bene il 3 dunque che come detto, fa da sfondo alla tua domanda.

E ora il 25.

Perché vedi le due linee in contrasto5? Non direi proprio anzi secondo me. c'è un filo che le lega e che fa sì che si rafforzino tra loro.

Nove al quarto posto significa:

Chi è in grado di essere perseverante rimane senza macchia.
Ciò che veramente ci appartiene non può andar perduto, persino se lo si butta via. Non occorre darsene alcun pensiero. Bisogna soltanto pensare a rimaner fedeli alla propria natura senza ascoltare gli altri.

Quale è la tua natura? Hai bisogno di chi e di cosa? Una volta che lo hai capito devi rimanere fedele a te stessa. Se per esempio ti dà fastidio che lui guardi altre per strada e online, non far finta che ti vada bene e cerca di capire che scenate o minacce o ripicche non servono. Se lui ti appartiene per davvero, non potrai perderlo, ma solo se è sul serio tuo. Oppure qui si potrebbe anche intendere la tua essenza....sei fatta in un certo modo e non puoi snaturarti neppure se tu lo volessi, infatti per non perderlo, hai finto che certi suoi comportamenti ti andassero bene ma come vedi, il tuo fastidio e il tuo soffrirci, saltano sempre fuori. E va bene così perdinci! Vedrei perciò un invito a rispettarti, perché il tuo essere quello che sei, non puoi nasconderlo, cambiarlo o perderlo neppure se tu volessi metterlo nel cestino o nel wc tirando poi l'acqua. Io trovo giusto essere accoglienti con gli altri e trovo auspicabile piuttosto il migliorarsi, ma non trovo giusto svendere o soffocare la propria natura e il proprio carattere a meno che naturalmente, non siano un pericolo per noi e per gli altri.

Nove sopra significa :

Agire innocente reca disgrazia. Nulla è propizio.
Quando ci si trova in una situazione nella quale il progredire non è più corrispondente al tempo è opportuno aspettare tranquillamente e senza reconditi pensieri. Se si agisce senza riflettere per avanzare in contrasto col destino non si raggiungerà alcun risultato.


Quale che sia il risultato futuro (con lui o senza), non agire senza riflettere. Nota che il tuo atteggiamento fin qui tenuto non ha portato frutti e vantaggi. Non forzare le cose per recuperare la relazione quindi. Se il destino ti è avverso non andargli incontro con le corna a testa bassa insomma.

Il tuo "progredire" non è stato e non è più ora come ora, adatto al tempo attuale e quindi aspetta, nomina aiutanti (il 3) e metti ordine (ancora il 3), mantenendo rispetto di te SEMPRE E COMUNQUE (il 25) e sempre riflettendo su ciò che fai (ancora il 25).
Se poi guardiamo le linee bersaglio del 3 si potrebbe forse anche vederci un rafforzamento delle corrispettive del 25 e un ulteriore consiglio.


Sei al quarto posto significa:

Cavallo e carrozza si distaccano. Ricerca l'unione. Andare reca salute.T utto opera in favore.

Ci si trova in una situazione in cui si ha il dovere di agire, ma la forza non basta. Si offre però un'occasione per associarsi. Bisogna afferrarla. Non ci si deve lasciar trattenere da falso orgoglio e falsa sostenutezza. È un segno di lucidità interiore se si riesce a vincersi tanto da fare il primo passo, perfino se ciò è congiunto ad una certa umiliazione.
Farsi aiutare in una situazione difficile non è un'onta. Se si trova l'aiutante adatto tutto va bene.

Rispetta te stessa e non temere di perdere nulla se davvero ti appartiene (4^ del 25) e cerca in questa fase un vero aiuto senza sentirti umiliata. Sei troppo debole e dunque bando all'orgoglio e scendi in campo per farti aiutare (non da lui però ma da altra persona esterna).
Un terapeuta forse? O un valido amico/a che forse potresti recuperare dopo tanto tempo che non lo/la frequentavi più?


Potrebbe non essere una persona in carne e ossa e potresti invece trovare umilmente un altro tipo di aiuti (però che siano validi e produttivi).
Bada che forse la possibilità di aiuto ti si parerà davanti oppure ti verrà offerta (4^ del 3).
Faccio un esempio, ma in realtà potrebbe essere qualunque cosa: magari ti si offre l'occasione di fare volontariato. In altri contesti e momenti mai accetteresti perché vuoi fare ben altro, ma accettando “ti aiuti”...oppure è un viaggio, un corso...insomma le possibilità sono direi quasi infinite.

Sei sopra significa:

Cavallo e carrozza si distaccano. Lagrime di sangue sgorgano.
Vi sono alcuni per i quali le difficoltà iniziali sono troppo gravi. Rimangono impigliati e non sanno più districarsi. Lasciano cadere le braccia e abbandonano la lotta. Una tale rinuncia appartiene alle cose più tristi. Perciò Kung Tse vi aggiunge l'osservazione: ″Lagrime di sangue sgorgano: questo non bisogna farlo durevolmente″.

Qui vedo un avvertimento...non mollare nelle difficoltà che incontrerai inevitabilmente. Nessuno dice che sarà facile...evita di rimanere impigliata e non abbandonare la revisione del rapporto con lui e con te stessa, ma procedi con lucidità cambiando il tuo agire, perché quello che hai fatto finora non va più bene (linea 6 del 25).

Spero di averti dato almeno qualche spunto e mi auguro che arrivi qualcuno più esperto di me ad ampliare il tutto. Il timore di dire fesserie è sempre in agguato per me e interpretare un responso altrui implica una grande responsabilità.


Ti faccio molti auguri e concludo dicendoti che se lui ti vuole lasciare e chiudere, fa' un passo indietro e chiudi senza intestardirti. E' l'unico modo per non continuare a farvi del male anche se tu dici che in qualche momento ritorna carino con te. Ed è l'unico modo per permettergli di capire se gli manchi e se ti rivuole al suo fianco, perché al momento state andando avanti male e soprattutto alla deriva...

Messaggi: 124
Iscritto il: 15 ott 2013, 15:34

Re: Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Oregon - Ontario » 04 dic 2018, 12:09

Se vuoi approfondire l'esagramma 25....

https://iching.blog/interpretare-i-chin ... aspettato/

Messaggi: 8
Iscritto il: 21 lug 2015, 15:37

Re: Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Sils » 04 dic 2018, 21:46

Le tue parole sono quanto mai illuminanti per me, ma anche fonte di dolore. Un dolore che devo imparare a riconoscere, comprende, accettare per poi cambiare.

Quel qualcosa che nasce credo che sia la consapevolezza che ormai sia finita e, almeno da parte mia, è davvero difficile accettare di non essere innamorata di un uomo che da sempre ho idealizzato. Già dallo scorso anno ho iniziato un percorso di psicoanalisi che mi costa veramente tanta fatica perché mi fa tirare fuori tutto quello che di me non va. Ciò che non mi sembra di riuscire a fare è proprio l'azione del riordino e quindi di mettere ogni cosa al suo posto. E' veramente difficile!

Tu mi consigli:

Quale è la tua natura? Hai bisogno di chi e di cosa? Una volta che lo hai capito devi rimanere fedele a te stessa. Se per esempio ti dà fastidio che lui guardi altre per strada e online, non far finta che ti vada bene e cerca di capire che scenate o minacce o ripicche non servono. Se lui ti appartiene per davvero, non potrai perderlo, ma solo se è sul serio tuo. Oppure qui si potrebbe anche intendere la tua essenza....sei fatta in un certo modo e non puoi snaturarti neppure se tu lo volessi, infatti per non perderlo, hai finto che certi suoi comportamenti ti andassero bene ma come vedi, il tuo fastidio e il tuo soffrirci, saltano sempre fuori. E va bene così perdinci! Vedrei perciò un invito a rispettarti, perché il tuo essere quello che sei, non puoi nasconderlo, cambiarlo o perderlo neppure se tu volessi metterlo nel cestino o nel wc tirando poi l'acqua. Io trovo giusto essere accoglienti con gli altri e trovo auspicabile piuttosto il migliorarsi, ma non trovo giusto svendere o soffocare la propria natura e il proprio carattere a meno che naturalmente, non siano un pericolo per noi e per gli altri.


il mio problema è che non lo so. Ho avuto altri uomini e non ero così gelosa, forse nemmeno ci facevo caso se guardavano le altre. Ma con lui si! Per cui non riesco a capire quale sia la mia vera natura o se questi atteggiamenti "me li tiri fuori lui". Anche questo è da capire...

Rispetto a questa linea:

Agire innocente reca disgrazia. Nulla è propizio.
Quando ci si trova in una situazione nella quale il progredire non è più corrispondente al tempo è opportuno aspettare tranquillamente e senza reconditi pensieri. Se si agisce senza riflettere per avanzare in contrasto col destino non si raggiungerà alcun risultato.


Vorrei tanto prendermi un bel periodo di pausa, tornare a casa dei miei i finire alcuni progetti in sospeso, come l'abilitazione all'albo professionale che dopo la laurea non ho mai conseguito.

Che dire spero tanto di fare chiarezza.

Grazie mille veramente

Messaggi: 124
Iscritto il: 15 ott 2013, 15:34

Re: Aiuto interpretazione linee mobili del 25 che muta nel 3

Messaggioda Oregon - Ontario » 05 dic 2018, 11:13

Non sarebbe necessario dirlo ma ci tengo a sottolineare che non ho avuto assolutamente mai l'intenzione di ferirti. Ci sono passata anche io...mi spiace molto perché i dolori amorosi sono tra i più profondi che ci siano e non sono condivisibili. Una volta che li provi, te ne fai carico tu sola e basta e non si sa mai bene quanto durino.

Però cerchiamo di essere un po' pratici...e semplifichiamo le cose...ottimo se vai già in terapia ma questa non deve servire a metterti sotto accusa.
Cito le tue parole: "Già dallo scorso anno ho iniziato un percorso di psicoanalisi che mi costa veramente tanta fatica perché mi fa tirare fuori tutto quello che di me non va. Ciò che non mi sembra di riuscire a fare è proprio l'azione del riordino e quindi di mettere ogni cosa al suo posto. E' veramente difficile!".
Ebbene io mi chiedo, ma lui va in terapia? Sta bene così o lo vedi sofferente e insoddisfatto? Sta facendo qualcosa per cambiare la situazione in cui vive se questa non gli aggrada più?

Quello che voglio dirti è che le donne sono subito pronte a mettersi sotto accusa e sotto la lente d'ingrandimento affrontando spese e lunghe terapie, con elucubrazioni pazzesche per trovare ciò che non va in loro. E questo accade per lo più quando la storia amorosa del momento non funziona più.
I maschi si mettono in discussione molto meno però...quindi fai pure terapia ma ad un certo punto guarda a lui e al rapporto più dall'esterno. Se non va più, o se ne parla e da entrambe le parti si cerca di rimetterlo in piedi, altrimenti meglio davvero prendere una pausa.
Alleggerisci il tuo carico emotivo insomma. Terapia va bene ma calma però...
Non so dirti perché lui ti faccia ingelosire così tanto ma è chiaro che lui fa leva sulle tue insicurezze più degli altri uomini che hai avuto e se guarda online altre e anche per strada non gliene sfugge manco una, direi che ha bisogno di continui stimoli e novità, che magari rimangono lì nella sua testa ma che ovviamente non fanno piacere a te.
Certo non lo conosco e quindi faccio solo supposizioni.
Ma se lui è così, non è certo colpa tua e che non venga fuori nella tua mente l'amaro pensiero "io non riesco a soddisfarlo e se guarda altre, è colpa mia ". Secondo me lo pensi altrimenti non ci soffriresti così tanto. Ma ti assicuro che è una sciocchezza tipicamente femminile e va alleggerito il carico anche evitando queste convinzioni malsane.


Mi pare che la tua idea di prenderti una pausa sia ottima invece...tornare dai tuoi potrebbe per caso essere umiliante? Anche fosse, fregatene e fallo e porta a compimento ciò che avevi lasciato in sospeso.

Riassumendo:

-stai più leggera in terapia e con te stessa;

-accetta che hai bisogno di attenzioni e di un rapporto più gratificante. Non vedo cosa ci sia di male in questo;

-rifletti che portare avanti questa relazione ora come ora a tutti i costi, basandoti solo sulle nostalgie di ciò che fu, ora non va più bene anche se ti capisco benissimo perché lo feci pure io;

-non farti spaventare dalle difficoltà e dal caos del momento in quanto ci sta tutto ed è normale che sia così (ricorda l'esagramma 3);

-accetta che non puoi fare tutto da sola ma che anche lui deve essere convinto di continuare e di farlo bene;

-non scartare possibilità che ti si aprono davanti di cambiamento;

-le corna che gli hai fatto, vedile come un chiaro segnale di crisi e d'insoddisfazione da parte tua (e non escludo anche qualche voglia di ripicca anche magari inconscia);

-infine, fai un semplice esercizio...ogni tanto ripeti un bel " 'sti cazzi" come dicono a Roma (e qui chiedo scusa agli amministratori perchè mi pare che l'espressione romanesca sia utile al contesto). O se preferisci, ripeti un più pulito chissenefrega/chisseneimporta. I primi tempi suona difficile dirlo ma poi diventa più facile. Credimi che aiuta!

Io ti saluto e ti rinnovo i miei auguri e se ti va, dacci un riscontro di come vanno le cose. Questo servirebbe a tutti noi per vedere come si è evoluto il responso e come è stato recepito, responso che t'invito a rileggere e meditare con calma, lasciandolo entrare con dolcezza dentro di te.

Ma mi raccomando...stai più leggera....

Torna a Le nostre consultazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite