Il Manifesto della community "Noi e il Mutamento"

Site Admin
Avatar utente
Messaggi: 190
Iscritto il: 05 set 2012, 17:58

Il Manifesto della community "Noi e il Mutamento"

Messaggioda Tiziano » 06 set 2012, 16:47

Il presente manifesto stabilisce i criteri di utilizzo del forum e le regole di convivenza all'interno della nostra comunità di utenti al livello più alto.
Esso consta di due parti: i Quattro Principi Polari e l'Ottalogo dei Nobili Utenti.

Per conoscere le regole di comportamento generali vigenti sulla board e quelle specifiche di ogni forum, si prega di fare riferimento alla pagina "Regolamenti".



I Quattro Principi Polari del nostro forum

1) Il Cielo ☰ e la Terra ☷ stabiliscono le posizioni.

La distinzione tra amministratori (o moderatori) e utenti non è questione di prestigio o importanza, ma di ruoli e responsabilità diversi.
Entrambe le parti sono necessarie all'esistenza del forum, come l'idea e il suo campo d'attuazione.

䷊ 11 Pace - Prosperità
Gli amministratori devono sapersi mettere a servizio della comunità degli utenti ascoltando le loro esigenze, stabilendo criteri equi e mantenendo viva la comunicazione.
Gli utenti contribuiscono al miglioramento della comunità con una partecipazione costruttiva.

䷋ 12 Ristagno - Blocco
Qualora la situazione lo renda necessario, accertata l'impossibilità di comunicazione, gli amministratori possono intervenire sospendendo l'attività di singoli utenti o gruppi, con imparzialità e al solo fine di preservare lo spirito di partecipazione costruttiva all'interno del forum.
Gli utenti accolgono di buon grado le scelte amministrative e si impegnano a rispettarle nell'interesse della comunità.


2) Il Monte ☶ e lo Stagno ☱ fanno circolare il soffio vitale tra loro.

Lo scambio aperto, per essere positivo, deve fondarsi sul rispetto della privacy e dell'individualità di ciascuno.
Riconoscere i limiti propri e altrui può garantire che la condivisione non degeneri in aggressione e ferimento.

䷞ 31 Stimolazione - Influenza
Essere stimolati da un parere o una riflessione non significa esserne passivamente influenzati, ma partecipare al processo di indagine che è stato innescato.
Una solida coscienza della propria individualità è necessaria per rapportarsi agli altri in modo aperto e fiducioso.

䷨ 41 Diminuzione - Riduzione
L'apertura interiore significa rendere disponibile agli altri il nostro bagaglio di ricchezza cognitiva ed esperienziale, vegliando al contempo che il limite interpersonale non venga travalicato.
Allo stesso tempo, il limite impone a chi si rende disponibile il rispetto dell'opinione e dell'esperienza altrui, evitando in questo modo arroganza e prevaricazione.


3) Il Tuono ☳ e il Vento ☴ si danno avvio reciprocamente.

Il forum è naturalmente un luogo dove innescare un dibattito o una querelle partendo dalle proprie convinzioni e dall'impulso a farle conoscere (e riconoscere).
Lo spirito del confronto impone però di restare flessibili e di saper spostare il proprio punto di vista: solo in questo modo si può essere sicuri di comunicare, e anche di far sì che una verità che abbiamo avuto la fortuna di scoprire si affermi da sé in modo corretto ed efficace.

䷩ 42 Aumento - Accrescimento
Sostenere una tesi significa andare al fondo delle sue implicazioni e vagliarla al metro del pubblico confronto senza paura di vederla crollare.
La coerenza con ciò che si è precedentemente affermato non è un valore assoluto: un'eccessiva rigidezza impedisce a sé e agli altri di crescere.

䷟ 32 Durata - Costanza
Interiorizzare un atteggiamento mite e sensibile alle stimolazioni e fare di questo la base delle nostre esteriorizzazioni: questo è ciò che dà costanza alla nostra evoluzione e durata agli effetti delle nostre parole.


4) L'Acqua ☵ e il Fuoco ☲ non vanno a cercarsi l'un l'altro.

È inevitabile che nelle discussioni si incontrino chiarezza e buio, facilità e difficoltà di comprensione, ed è facile che si possano generare esaltazione e paura.
L'incontro di acqua e fuoco, i più umani tra gli elementi, è fonte di instabilità e rischio, ma è anche ricco di potenzialità se le due energie sono ben bilanciate e gestite con attenzione.

䷾ 63 Già traversato - Dopo il Compimento
䷿ 64 Non ancora traversato - Prima del Compimento
L'ordine fragile e il caos fecondo sono impossibili da separare e distinguere, tanto sono interconnesse queste due manifestazioni della stessa realtà.
Chi possiede una conoscenza o la facoltà di vedere un certo aspetto della realtà non può fare a meno di discernere per contrasto, attraverso questa stessa chiarezza, la propria relativa ignoranza.
La coscienza di ciò che non si sa, o di ciò che per paura non si vuol vedere, è condizione necessaria perché scocchi la scintilla della ricerca del vero e dell'apprendimento di sé.
Quando ci troviamo sulla sponda di un fiume, non possiamo dire se il fiume sia davanti a noi o già alle nostre spalle finché non decidiamo come orientare il nostro sguardo. La terra è piena di fiumi da attraversare e le direzioni in cui percorrerla sono infinite e sempre mutevoli.
Il compimento di un'opera non rappresenta altro che l'avvio di una nuova impresa in un nuovo contesto.


Ottalogo dei Nobili Utenti

Il Signore dell'Alto

1) ci suscita secondo Zhen ☳:
accogliamo e riconosciamo l'impulso per quello che rappresenta;

2) ci mette in ordine secondo Xun ☴:
non cerchiamo il nostro posto, lasciamo che il posto adatto a noi ci si presenti;

3) ci rende visibili l'un l'altro secondo Li ☲:
non cerchiamo di riconoscere qualcosa negli altri con cui ci confrontiamo;

4) ci dona completa assistenza secondo Kun ☷:
uniti nel gruppo diventiamo una terra accogliente da cui ciascuno, noi compresi, è sostenuto;

5) ci porta ad esprimerci secondo Dui ☱:
se le nostre parole sono d'amore, allora c'è felicità;

6) ci fa combattere secondo Qian ☰:
quando viene il momento della disputa, siamo draghi saggi e non altezzosi;

7) ci affatica secondo Kan ☵:
riconosciamo nelle prove di resistenza un metro e uno stimolo per il nostro carattere;

8) ci porta a compimento secondo Gen ☶:
sappiamo arrivare al fondo ma anche ritirarci quando il momento lo richiede.

Torna a Manifesto e regolamenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite